Salute di coppia
Obiettivo dell’incontro è illustrare gli interventi a tutela della salute della coppia che possono essere messi in atto prima della gravidanza e verificare come l’uso di Internet possa veicolare, nel modo giusto, questo tipo di informazioni. “Sul tema della salute della coppia prima della gravidanza, proprio la comunicazione, come conferma questo progetto, assume un ruolo di grandissima rilevanza – sostiene Francesco Bevere, Direttore generale di Agenas, nel presentare l’iniziativa – Il dialogo e la comunicazione sono alla base di ogni modello di umanizzazione centrato sui bisogni della persona umana. Infatti Umanizzare significa anche “ascoltare l’altro” in un momento particolare della sua vita, come quando la coppia assume la consapevolezza di un’esperienza così speciale come quella del concepimento. In questi momenti - continua il Direttore Bevere - la coppia necessita di essere accompagnata in un percorso informativo ben strutturato, oltre che mediato da un contatto diretto con gli operatori sanitari, anche attingendo informazioni da siti attendibili ed ufficiali. Il Ministro Lorenzin, in occasione della presentazione del Piano per la fertilità, con riferimento all’abbassamento della natalità, ha già messo in evidenza quanto questo fenomeno preoccupante costituisca per il nostro Paese un problema sociale, culturale ed economico. Sono convinto che riusciremo a contribuire al miglioramento di tale criticità, anche attraverso la corretta comunicazione a difesa della vita e nel massimo rispetto della dignità umana. Il livello di civiltà di un paese - conclude Bevere - si misura anche attraverso la sua capacità di curare e accompagnare la vita in ogni modo, fin dal suo concepimento”.

Per Bruno Rusticali, ginecologo che cura per conto di Agenas il progetto: “Tutte le coppie che prima o poi pensano di avere un bambino, desiderano tre cose fondamentali: avere il figlio nel momento della propria vita più adatto, senza incorrere in problemi di infertilità o ridotta fertilità; avere un decorso della gravidanza del tutto normale e sereno fino al suo termine fisiologico; soprattutto, avere un figlio sano. Purtroppo ciò non si verifica nel 100% dei casi. L’infertilità ha una frequenza non trascurabile; quando la gravidanza ha inizio esiste una certa probabilità che esiti in aborto spontaneo; la gravidanza può essere complicata da varie problematiche (es.: diabete gestazionale, eclampsia, distacco di placenta); ed infine, il neonato può presentare una malformazione congenita, oppure avere un peso non adeguato, o nascere prima del termine fisiologico della gravidanza, o avere una malattia genetica, o sviluppare nei primi anni di vita una seria disabilità (es.: paralisi cerebrale, sordità, difficoltà cognitive o comportamentali).

Pierpaolo Mastroiacovo, pediatra, Direttore del ICBD - International Centre on Birth Defects and Prematurity, aggiunge “La buona notizia è che gli eventi avversi possono essere in parte previsti o, ancora meglio, evitati del tutto. Negli ultimi anni si sono accumulate molte e valide evidenze scientifiche che consentono di ridurre il rischio che si verifichi uno o più dei problemi che possono mettere a rischio una gravidanza. Ad esempio, se la futura mamma assume acido folico durante l’età fertile, prima della gravidanza e nel primo trimestre di gravidanza, riduce il rischio del 72% di anencefalia e spina bifida (due gravi malformazioni del sistema nervoso centrale); se una donna non fuma riduce il rischio di infertilità di circa il 30%, e di avere un neonato prematuro di circa il 25%. Gli esempi sono numerosissimi, ma ancora scarsamente noti e messi in pratica”.

Per ovviare alla scarsa informazione che ancora persiste su questi temi e mettere a punto una strategia di comunicazione efficace, che preveda anche un corretto utilizzo di Internet, il progetto si rivolge a tutti gli operatori sanitari ( MMG, pediatri, ginecologi) che hanno un ruolo fondamentale e determinante nell’attuazione delle azioni di prevenzione che si rivolgono alla popolazione.

Calendario corsi Ecm

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23

Chi siamo

FeradoNel 2007, su iniziativa di giovani professionisti, provenienti dal settore del marketing e dell'organizzazione eventi, nasce Qiblì.
Leggi tutto

Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email nella nostra mailing list per rimanere aggiornato sulle nostre attività.


Qiblì srl

V.le Gramsci, 138 - 74023, Grottaglie (Ta)
Email: info@qibli.it
PI: 02673960734
Vai all'inizio della pagina